Bot su Messenger – Tutte le novità dall’F8 Developer Conference di Facebook

1
Bot Messenger - F8 Facebook Developer Conference

Alle 21.00 (ora italiana) di questa sera è iniziata la sessione sui Bot su Messenger all’F8 Developer Conference di Facebook. Proprio ieri vi abbiamo parlato di come le IA si occuperanno di creare e selezionare contenuti di marketing e Design.. Ed ecco che oggi abbiamo una prova di come proprio le IA (e quindi la loro digitalizzazione nei Bot) saranno il futuro business, a prescindere dal tipo di business di cui parliamo.
Ecco tutte le Features che i Bot di Messenger offriranno in questa prima release!

Messenger e 900 milioni di utenti

Prima di iniziare con le funzionalità, parliamo un attimo di numeri.
Messenger vanta più di 900 Milioni di utenti, con 50 Milioni di aziende iscritte. Dopo l’arrivo dei Telegram Bots, Facebook ha fiutato il Business che avrebbe potuto generare Messenger, al contrario di Telegram.
Infatti c’è una differenza sostanziale tra Messenger e Telegram:
I bot di Telegram sono invitanti per gli utenti, ma non troppo per le aziende. Chi produce contenuti può tenere in costante aggiornamento i propri utenti vero, si possono gestire dati e flussi di utenza, e molte aziende si sono comunque spostate anche su Telegram, per fare presenza.
Ma Messenger promette di offrire funzionalità estremamente superiori per le aziende, e una continuità assoluta con sito web e app. Questo inviterà le 50 Milioni di aziende registrate a Facebook a creare il proprio Bot prima ancora che vengano a conoscenza dei Bot Telegarm (che nonostante ci siano da parecchio, non hanno ancora raccolto l’interesse delle aziende).

Tutte le novità presentate all’F8 Developer Conference di Facebook portano a pensare che ci sarà a breve un’esplosione di Bot su Messenger, e che piaccia o no, probabilmente sarà così.

Testi…Foto… NO:
TEmplates

Una delle grandi novità portate dai Bot di Messenger riguardano i contenuti:
Siamo abituati a bot che ci inviano e rispondono a messaggi, ci inviano foto e video… Gif.
Bene: con i Bot di Messenger cambia tutto. Verrà data la possibilità agli sviluppatori di creare dei Teplates per i loro messaggi. Questi Templates potranno essere estremamente personalizzabili, rendendo così la chat con i bot una vera e propria esperienza interattiva.

L’idea è quella di rendere estremamente navigabile la conversazione su messenger, quasi come se fosse un’app a se stante, e non una semplice chat. I contenuti possono essere impaginati e resi interattivi.

Questa funzione darà del filo da torcere agli sviluppatori Telegram.

Shopping su Messenger
Con Spring

Tante delle funzionalità principali dei Bot su Messenger saranno rivolte allo Shopping.
Non alla sponsorizzazione e promozione dei prodotti, ma al vero e proprio Shopping. Ce lo dimostra Spring, uno dei 4 Bot presentati all’F8 Developer Conference.

Durante la conferenza viene mostrata l’estrema utilità del bot.
La presentatrice chiede a Spring di comprare un nuovo paio di scarpe. Gli viene subito fornito un prodotto. Lei non si accontenta, vuole informazioni aggiuntive.. Ecco comparire una lista di opzioni. Non basta neanche questo. Il bot allora le chiede cosa riguardano le informazioni che cerca, e lei risponde “size” (Taglia). Il bot, prontamente, la sprona a chiedere.
Ed ecco che lei, utilizzando un linguaggio estremamente naturale, chiede come calza la scarpa, se è un po’ stretta o più larga. Il bot risponde che la scarpa calza un pochino stretta, e che lui prenderebbe una mezza taglia in più!

spring_Bot_MessengerE ovviamente, se ancora non fosse soddisfatta, potrebbe modificare il messaggio contente il prodotto, facendolo diventare una lista scorrevole di altri prodotti, e quindi potendo scegliere quello che più le interessa!

Piove buon umore con poncho

Poncho è il nuovo Bot che fornisce delle previsioni del tempo estremamente personalizzate.
E’ infatti dotato di un’IA che interagisce con l’utente fino al punto di scherzarci. Abbiamo parlato in questo articolo di come è stata superata (o meglio, come si è fatto un passo avanti) la difficoltà di far riconoscere il sarcasmo a un’intelligenza artificiale. Poncho lo fa molto bene.

Ecco che la presentatrice chiede molto ironicamente le previsioni a Poncho, che molto sarcasticamente.. Non le risponde!

Poncho_Bot_Messenger

 

News e informazione con cnn

CNN è il bot ufficiale della CNN, e fornisce un modo nuovo per informarsi e rimanere aggiornati con le ultime news.
L’utente infatti, grazie alla possibilità di interazione e personalizzazione dei contenuti dei messaggi, potrà interagire con gli articoli, estraendone informazioni, o addirittura.. chiedendo al bot di fornire un riassunto dell’articolo.

CNN_Bot_Messenger

Continuità dell’esperienza utente

Una delle innovazioni più importanti dei Bot di Messenger presentata all’F8 Developer Conference è proprio la continuità dell’esperienza utente.
L’utente potrà trasferire la sua esperienza direttamente dal sito web, dall’applicazione o dalla pagina facebook dell’azienda, e portarla inalterata su Messenger.
Se ad esempio un utente sta eseguendo un ordine dal sito web da PC, e deve uscire di casa, potrà tranquillamente esportare il proprio ordine su Messenger e continuarlo da mobile.
Oppure, a ordine avvenuto o a spedizione eseguita, riceverà un messaggio dal bot, anche se l’ordine è stato eseguito dal web.

In questo modo ci sarà completa integrazione dei servizi web dell’azienda con il proprio bot messenger.

send -receive API

Tutto quello che abbiamo appena visto sarà possibile grazie alle Send-Receive API di Facebook.
Alla pagina https://messengerplatform.fb.com/ è possibile iniziare a sviluppare Bot per Messenger se si è iscritti al programma Facebook Developers.

Le API inoltre consentono l’integrazione diretta nei siti o nelle App come spiegato sopra, tramite appositi bottoni, ad esempio il “Message Us Button” che consente di aprire una conversazione con il Bot aziendale, o il “Send To Messenger Button” che consente di trasferire un contesto (ad esempio l’ordine di un prodotto) dal sito/app alla chat Messenger.

Le API consentiranno inoltre accesso diretto ai bot tramite link uniformati, come avviene già in Telegram, ad esempio: https://telegram.me/CuE_systems_bot

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO