Chi non vorrebbe poter creare una mappa aerea della propria casa, della zona in cui vive, della proprietà agricola? Fieldscanner è un nuovo strumento che permetterà di creare delle mappe in tempo reale grazie all’integrazione con i droni. È indirizzato principalmente agli imprenditori agricoli, che hanno la necessità di ottenere una grande quantità di dati utili per il proprio lavoro lavoro. Non è escluso che potrebbe essere utilizzato anche dagli appassionati o dai curiosi!

L’idea è arrivata da DroneDeploy, una startup fondata da Mike Winn, Nick Pilkington e Jono Millin nel 2013 con sede a San Francisco. L’azienda cerca di sfruttare le potenzialità offerte dai droni, tramite software e gestione dei dati.

Droni e mappe, come funziona Fieldscanner?

Fieldscanner (1)
Schema che mostra il funzionamento di Fieldscanner. Source: bigcommerce.com

L’applicazione di Fieldscanner è disponibile solo per iOS, come integrazione dell’app DroneDeploy. Passando all’utilizzo vero e proprio, la prima cosa da notare è che non è necessario un collegamento ad internet. Feature molto importante, in quanto potrebbe non essere semplice collegarsi alla rete mentre ci si trova in una campagna e si vuole mappare il proprio campo agricolo. Basta aprire l’applicazione, collegare il telecomando del drone alla porta lightning ed iniziare a volare e raccogliere dati.

Una volta in volo, l’applicazione inizierà a riportare in tempo reale sullo schermo una mappa 2D a bassa risoluzione. All’interno della mappa saranno presenti dettagli delle coltivazioni come le erbacce, i parassiti, lo stress delle piante o i danni che possono essere stati causati da eventi meteorologici. Se si avrà bisogno di una mappa più dettagliata, basterà inviarla ai server di DroneDeploy elaborerà tutti i dati.

Filedscanner (2)
GIF che mostra l’utilizzo di Fieldscanner. Source: blog.dronedeploy.com

Tempi e costi di Fieldscanner sui droni

La nostra missione è sempre stata quella di rendere i droni accessibili ed un ottimo strumento per la produttività. I coltivatori hanno bisogno della mappatura del campo in tempo reale e siamo entusiasti di essere la prima azienda a fornire una soluzione.

Le dichiarazioni di Mike Winn, CEO di DroneDeplay, fanno capire che la sua azienda vuole rendere i droni uno strumento accessibile a tutti. Bisogna però fare i conti con la realtà! La spesa prevista per la realizzazione di Fieldscanner potrebbe superare i 20 miliardi di dollari, mentre ci si aspetta l’immissione sul mercato entro il 2021.

LASCIA UN COMMENTO