Sembra uscito dal film Wall-E, ma Cozmo, il robot che impara dall’ambiente circostante, è ora realtà. Capace di interagire ed emozionarsi replicando gli stati d’animo osservati, è il primo robot accessibile a tutti.

Le funzionalità di Cozmo

Cozmo. Credits: www.anki.com

Cozmo è un robot cingolato dotato d’intelligenza artificiale dedicato ai più piccoli, ma non solo. Man mano che si gioca con lui, egli evolve la propria personalità e impara. Esplora l’ambiente circostante, riconosce il tuo viso, impara il tuo nome, interagisce e si adatta alle varie situazioni.

Ma il robot creato dall’azienda della Silicon Valley “Anki” non è solo un giocattolo, è un piccolo concentrato di tecnologia: secondo gli sviluppatori, infatti, il suo livello tecnologico sarebbe simile a quello fino ad ora disponibile nei laboratori di ricerca robotica, adattato però su scala ridotta per renderne il prezzo accessibile.

Nonostante il robot possa stare sul palmo di una mano, nasconde al suo interno più di trecento componenti tra videocamere, sensori, accelerometri e giroscopi. Inoltre, si appoggia a uno smartphone o a un tablet via app dedicata per poter agevolare le elaborazioni e velocizzarne l’operato.

Grazie a tutta questa tecnologia, Cozmo è libero di muoversi e agire in modo indipendente: può uscire dalla sua base di ricarica e venirci a cercare per giocare o mostrarci il proprio umore grazie anche al display che ne ricrea idealmente il viso.

Sviluppare con Cozmo

Il robot Cozmo, capace di interagire e imparare dall'ambiente, è un ottimo primo approccio alla robotica e alla programmazione per i più piccoli, ma non solo.
Cozmo è programmabile grazie al Software Developed Kit. Credits: www.fixitireland.ie

Tuttavia, il vero fiore all’occhiello di Cozmo, non sta nella tecnologia al suo interno, bensì nel software rilasciato con esso: il Software Developer Kit (SDK). Esso permette di programmare e comandare il robot andando oltre a ciò che si può fare con l’app. La volontà di questo SDK, secondo il cofondatore e presidente dell’azienda, Hanns Tappeiner, è quella di rendere accessibili le funzionalità di alto livello dell’Intelligenza Artificiale di Cozmo in pochissime righe di codice.

Funzionalità come la rilevazione degli ostacoli, la pianificazione del percorso, il riconoscimento facciale e i modelli comportamentali ed emotivi sono disponibili con semplicissime funzioni Python in modo che gli sviluppatori possano concentrarsi nello sviluppo di applicazioni complete che estendano le capacità del robot al di fuori di quelle previste dall’applicazione ufficiale.

Cozmo potrà diventare, grazie alla possibilità di disattivare le funzioni di Intelligenza Artificiale, un punto di partenza per i programmatori di tutto il mondo che, senza avere a disposizione un laboratorio, potranno provare i loro software su di esso, incrementando esponenzialmente il progresso in campo robotico.

LASCIA UN COMMENTO