PH: independent.co.uk

Qualche settimana fa è avvenuto il primo incidente mortale dovuto ad un errore dell’intelligenza artificiale che guidava una macchina autonoma, la Tesla Model S. È stato discusso e ci ha fatto pensare a se e quanto affidarci agli autopiloti.
Mentre le critiche continuavano ad arrivare all’azienda, che ha ribadito più volte che l’autopilota della Tesla è ancora in fase di sperimentazione e non bisogna affidarsi completamente a lui ma usarlo come aiuto alla guida, un guidatore esterno a Tesla ci ha tenuto a far sapere alla casa produttrice dell’esperienza che ha vissuto: la sua Model S ha salvato la vita di un pedone.

Elon Musk, fondatore e CEO di Tesla Motors, condivide il messaggio del pilota su twitter:

Elon Musk, CEO Tesla, condivide la storia dell'auto che ha salvato la vita di un pedone. Close-up Engineering
PH: twitter.com

L’email, che risulta essere scritta da Larry, probabilmente il protagonista della storia, spiega la vicenda:

Oggetto: l’autopilota potrebbe aver salvato la vita di un pedone

Ciao,

Vorrei farvi sapere che penso che la mia macchina abbia salvato la vita di un pedone la scorsa notte, 16/07 verso le 22:30 mentre stavo guidando a Washington DC con mia figlia. Ero sulla strada per New York ed era notte, le luci delle macchine che arrivavano erano abbaglianti, e c’era una sirena in lontananza. Avevamo difficoltà a capire se il rumore della sirena venisse da dietro di noi o da una delle strade laterali quando un pedone si mise davanti alla mia Model S nel buio con vestiti scuri e nel mezzo della strada (non c’erano incroci vicini). Prima che potessi mettere il piede sul freno, un allarme della macchina ha cominciato a suonare e l’immagine di un’auto rossa è comparsa sul mio cruscotto. La vettura ha iniziato a frenare prima che io ci riuscissi e ci siamo fermati a pochi centimetri dal pedone. Potrebbe essere che la macchina pensasse che il pedone fosse un’altra macchina davanti a noi? Non so se sarei riuscito ad arrestare la marcia prima di colpirlo e sono contento che l’abbia fatto l’auto.

Ultimamente ci sono così tante storie negative riguardanti l’autopilota e il decesso avvenuto poche settimane fa, e ho pensato che fosse importante informarvi su questa storia. Il lavoro che tutti voi state facendo è molto importante e sta salvando delle vite. Sfortunatamente, incidenti come questi non vengono discussi dalla stampa e nessuno è mai informato su quanti incidenti sono stati prevenuti grazie ai vostri dispositivi usati per la sicurezza. Grazie per permettere ai vostri clienti utilizzare l’autopilota anche se è ancora in una versione sperimentale.

L’incidente della Tesla, come quello della vettura di Google, ci ha dato spunti di riflessione sul pilota automatico sempre più spesso utilizzato nelle nuove vetture, e la storia condivisa da Elon Musk ci permette di osservare la questione da un altro punto di vista.
Nell’eventualità di un’incidente causato dall’intelligenza artificiale la prospettiva di un futuro in cui tutte le auto utilizzano il pilota automatico ci spaventa. In verità le auto a guida autonoma compiono un numero di errori inferiore ai nostri ed evitano quindi molti incidenti.
La differenza sta nel fatto che la storia di un uomo che muore per colpa dell’autopilota viene discussa dai giornali, mentre la storia di un uomo che viene salvato dallo stesso autopilota subisce un destino diverso e viene facilmente dimenticata.

LASCIA UN COMMENTO